Stazione spaziale internazionale,
si possono ascoltare le conversazioni degli astronauti con uno scanner?

Questa domanda ci è stata indirizzata da un visitatore del sito che in precedenza avendo richiesto una copia di Scanner No Limit era incappato nella segnalazione della frequenza in banda VHF utilizzata per le comunicazioni in fonia, ovvero a voce - non dati di telemetria, della ISS (la Stazione spaziale internazionale) verso i centri di controllo in Europa nei tratti orbitali che sovrastano la regione europea ed euro-asiatica. Nulla di strano che gli astronauti tra le loro molte attività debbano anche scambiare messaggi con le sedi di controllo a terra, ma è possibile con un semplice ricevitore scanner udirne le trasmissioni?

Chi scrive solleticato dal quesito si è posto in ascolto per un periodo di alcuni giorni, in orari diversi, potendo testimoniare che un modesto apparato portatile (un piccolo Yaesu) dotato della sola antenna a stilo tipo "gommino" è stato sufficiente per captare brani di alcuni messaggi quando le condizioni di transito della ISS erano favorevoli. Una esperienza tutt'affatto banale, ve lo assicuriamo, che rende ancora più vivide le reali potenzialità del nostro comune hobby del radioascolto.


[Figura 1] La Stazione Spaziale Internazionale (ISS) svolge molteplici attività di ricerca. Tra quanti ne sono stati ospiti spiccano anche astronauti italiani

Non vogliamo comunque limitarci ad una sintetica affermazione. Aggiungiamo dunque che a seguito delle prove effettuate l'effetto doppler, la variazione di frequenza dovuta al movimento relativo che interessa il percorso trasmettitore / ricevitore, si è dimostrata di modesta entità e non tale da richiedere un intervento sulla sintonia. Quanti possiedono uno scanner di buone prestazioni, dotato della funzione AFC, potranno in ogni modo utilizzare anche filtri stretti per ottimizzare il rapporto segnale / rumore senza per questo perdere l'aggancio con il segnale. Puntualizziamo inoltre che ciò che si ascolta è il solo downlink della comunicazione, dunque la parte della conversazione attuata dall'astronauta di turno mentre non vi è possibilità di captare la replica da terra. Ulteriore nota concerne la lingua utilizzata nelle conversazioni, essendo le trasmissioni citate dirette al centro di competenza che si trova in Russia gran parte delle frasi avviene in questo idioma. Come probabilmente avrete letto o sentito dai media la Russia è ora l'unico fornitore di vettori per il trasporto degli astronauti ed ha un ruolo predominante nella gestione della Stazione Spaziale.

Terminiamo con una nota tecnica, la ISS percorre un'orbita medio-bassa con distanza dal suolo variabile ma comunque sull'ordine delle poche centinaia di chilometri. Dal punto di vista radio l'attenuazione di tratta è certo cospicua ma non elevata come si potrebbe pensare. In assenza di ostacoli, come è solitamente l'ascolto terra - spazio con angoli tali da superare edifici ed elementi locali, potenze di poco superiori a 10 Watt consentono di ottenere un collegamento con segnali deboli ma nettamente distinti dal noise di fondo.

Radio servizi Aeronautici
Raccoglie tutte le frequenze usate dall'aeronautica in Italia e Paesi limitrofi.


Dettagli su Radioservizi Aeronautici

Propagazione e strati ionizzati?
Per conoscere la struttura dell'alta atmosfera e quale effetto ha nelle comunicazioni radio leggete la pagina la ionosfera

L'intensità di un segnale?
Per comprendere come opera lo strumento dedicato leggete la pagina S-meter
Questo sito non utilizza cookie, la vostra navigazione è anonima.
© Frequenze-Scanner.it