Attenuazione nei cavi d'antenna,
le prestazioni dei vari tipi di coassiali su bande VHF e UHF

La perdita di segnale lungo un cavo coassiale è un parametro molto importante, sottovalutarla significa gettare al vento la sensibilità potenziale del nostro ricevitore o scanner. L'attenuazione viene espressa in dB per unità di lunghezza ad una specificata frequenza, quest'ultima variabile va sempre presa in considerazione dato che le perdite aumentano in modo proporzionale alla frequenza. L'attenuazione è determinata dalle perdite nel conduttore e nel dielettrico, come regola generale cavi di ampio spessore hanno basse perdite associate al conduttore. Le perdite associate al dielettrico invece sono indipendenti dalle dimensioni. Quest'ultime aumentano in maniera lineare con la frequenza, raddoppiando la frequenza raddoppiano le perdite. Le perdite dovute al dielettrico, ovvero all'isolante che separa i due conduttori concentrici, diventano dominanti quando la frequenza diviene molto alta.

Di seguito le caratteristiche dei cavi con impedenza di ampia diffusione con impedenza di 50 ohm. Puntualizziamo che i dati che vedrete si riferiscono a produzioni di aziende che garantiscono una buona qualità mentre in commercio esistono versioni di prestazioni diverse.

Cavo
Attenuazione
(a 100 MHz)
Attenuazione
(a 1000 MHz)
RG8
0.12 dB/metro
0.45 dB/metro
RG213
0.08 dB/metro
0.29 dB/metro
RT50/20
0.03 dB/metro
0.15 dB/metro

L'attenuazione che caratterizza i cavi inoltre non è un dato statico, muta secondo le condizioni ambientali. Ad esempio va modificata con un fattore di correzione che tenga conto della temperatura, più questa si innalza e più aumenta la resistenza dei conduttori. Alla temperatura di 50°C (sotto illuminazione estiva, rammentiamo che la guaina del cavo è di colore nero) ci si può attenere una attenuazione sull'ordine del 5% maggiore. L'attenuazione dei cavi con calza metallica composta dal fitto intreccio di singoli conduttori aumenta poi con il tempo e le flessioni meccaniche. Ciò si verifica con la corrosione dello schermo, anche per contaminazione del materiale plastico isolante, mentre è sempre consigliabile evitando inutili flessioni e/o curvature a stretto raggio così da conservare le prestazioni originarie dei materiali.

Lista frequenze aeronautiche?
Tutti i riferimenti per sintonizzare il proprio ricevitore scanner nella pubblicazione Radioservizi Aeronautici

Frequenze immagini?
Per comprendere le ragioni che portano nel vostro apparato le emissioni fantasma riconducibili alle frequenze immagini leggete la pagina in cosa consistono

Dove sintonizzare il vostro scanner ?
La coppia libro / CD che per eccellenza accompagna ogni appassionato di ricezioni VHF ed UHF. Il riferimento più completo sugli elementi operativi ed i canali radio dei molti servizi di comunicazione effettivamente attivi in Italia.


Dettagli su Scanner No Limit
Questo sito non utilizza cookie, la vostra navigazione è anonima.
© Frequenze-Scanner.it